Clima: stimati gli effetti del global warming

Secondo uno studio internazione, ogni grado in più provocherà un aumento del livello del mare pari a 2,3 metri

Le cause e i reali affetti dell’innalzamento della temperatura globale (il cosiddetto global warming) sono tra le tematiche più dibattute degli ultimi decenni. Adesso un nuovo studio – curato dal Potsdam-Institut für Klimafolgenforschung (Pik) e appena pubblicato sulla rivista PNAS – sembra dimostrare, attraverso modelli matematici e approfondite analisi sulle epoche geologiche passate, i reali effetti di questo fenomeno sul livello del mare.

Secondo uno studio internazione, ogni grado in più provocherà un aumento del livello del mare pari a 2,3 metri

Le cause e i reali affetti dell’innalzamento della temperatura globale (il cosiddetto global warming) sono tra le tematiche più dibattute degli ultimi decenni. Adesso un nuovo studio – curato dal Potsdam-Institut für Klimafolgenforschung (Pik) e appena pubblicato sulla rivista PNAS – sembra dimostrare, attraverso modelli matematici e approfondite analisi sulle epoche geologiche passate, i reali effetti di questo fenomeno sul livello del mare.

Nel corso del XX secolo – hanno stabilito i ricercatori – il livello del mare è aumentato di circa 0,2 metri, e le previsioni da qui al 2100 non lasciano sperare in nulla di buono. Infatti, è stato stimato che il livello del mare aumenta di circa 2,3 metri per ogni grado di global warming.

Nel caso in cui la temperatura media globale dovesse aumentare di quattro gradi rispetto all’epoca pre-industriale (cosa che dovrebbe avvenire già entro la fine del secolo) la geografia della terra come la conosciamo attualmente cambierà in maniera radicale, in particolare per quanto riguarda le aree più vicine al mare.

L’effetto più evidente dei gas serra si avrà nell’area dei due poli: la calotta antartica contribuirà infatti all’aumento del 50% del livello del mare per i prossimi 2000 anni, mentre lo scioglimento dei ghiacciai della Groenlandia aggiungerà un altro 25% di allarme. Altro fattore di rischio è l’espansione termica dell’acqua degli oceani, attualmente la principale causa dell’innalzamento del livello marino, che nel corso del secolo contribuirà per circa il 20% all’innalzamento del livello marino. Il contributo dello scioglimento dei ghiacciai montani sarà invece molto ridotto, anche perché ormai per l’epoca saranno quasi tutti scomparsi.

You may also like...

Iscriviti alla Newsletter!

Iscriviti per non perdere le news di Nonsoloambiente!