I 10 fattori chiave per lo sviluppo delle smart city

Uno studio di IDG traccia la prima roadmap a livello globale per il 2013

In tutto il mondo, l’attenzione per il concetto di smart city sta progressivamente crescendo, anche in relazione all’importanza di questo ambito per lo sviluppo dell’innovazione tecnologica. 

Uno studio di IDG traccia la prima roadmap a livello globale per il 2013

In tutto il mondo, l’attenzione per il concetto di smart city sta progressivamente crescendo, anche in relazione all’importanza di questo ambito per lo sviluppo dell’innovazione tecnologica.

La società di consulenza IDC Government Insights ha appena pubblicato un’interessante indagine dedicata allo sviluppo urbano sostenibile e intitolata “Worldwide Smart City 2013 Top 10 Predictions”.

Lo studio presenta alcune previsioni sullo sviluppo delle smart city a livello globale per il 2013, mettendo in evidenza i 10 fattori chiave che condizioneranno maggiormente lo sviluppo delle aree urbane. Il tutto viene considerato partendo dalla prospettiva dei governi e delle amministrazioni locali, che nella maggior parte dei casi avranno il compito di decidere la direzione e l’intensità di investimenti.

I dieci fattori chiave individuati da IDC per il 2013 sono i seguenti:

1. Nel 2013, il 70% della spesa mondiale nell’ambito dei progetti Smart City sarà focalizzata su energia, trasporti e pubblica sicurezza; il 90% di questa spesa sarà almeno in parte finanziata dai governi nazionali o internazionali.

2. Almeno il 50% dei programmi sulle Smart City sarà integrato a livello di funzione primaria dalle amministrazioni delle città.

3. La spesa globale per le soluzioni idriche smart raggiungerà i 1,8 miliardi di dollari.

4. Le sfide relative alle smart city inizieranno ad essere inquadrati come una questione di Big Data.

5. Il governi locali rimarranno ancora ad un livello di ricerca e sperimentazione nel mercato dei servizi Machine to Machine (M2M), con crescite significative nelle città medio-grandi.

6. Le città che svilupperanno iniziative Open Data aumenteranno del 50% il numero di nuove applicazioni.

7. Nel 2013, i governi locali si collegheranno ai cittadini attraverso dispositivi mobile e social media, dando vita ad un nuovo tipo di rapporto improntato sulla facilità di comunicazione.

8. I progetti di Smart City verranno realizzati grazie alla sperimentazione di nuovi modelli di partnership tra pubblico e privato, in modo da garantire delle modalità di finanziamento sostenibile.

9. Aumenterà il numero di società ICT in grado di fornire soluzioni specifiche per i progetti Smart City, innalzando il livello di competitività tra gli operatori del settore.

10. Almeno il 70% dei progetti Smart City di successo, che verranno realizzati tra il 2013 e il 2015, sarà realizzato da joint venture, con un’importante ruolo degli amministratori locali.

You may also like...

Iscriviti alla Newsletter!

Iscriviti per non perdere le news di Nonsoloambiente!