Keep clean and run – Pulisci e Corri: un’eco-corsa contro il littering

Al via, dall’1 al 7 aprile 2017, la terza edizione di “Keep Clean and Run – Pulisci e Corri”. L’eco-corsa rappresenta l’evento centrale italiano di “Let’s Clean Up Europe”, campagna europea contro l’abbandono dei rifiuti (littering), in corso dall’1 marzo al 30 giugno.

Se l’Europa intera dice no al littering, l’Italia lo fa correndo. È quasi ai blocchi di partenza, infatti, la terza edizione di Keep Clean and Run – Pulisci e Corri, eco-trail di 350 chilometri che partirà sabato 1 aprile dal Parco del Vesuvio e si concluderà venerdì 7 aprile nel Parco dell’Etna coinvolgendo, area dopo area, quattro Regioni del Sud Italia: Campania, Basilicata, Calabria e Sicilia.

L’appuntamento rappresenta l’evento centrale italiano di “Let’s Clean Up Europe”, campagna europea coordinata dalla SERR contro l’abbandono dei rifiuti, in corso dal 1 marzo al 30 giugno 2017, per una call-to-action estesa a tutto il vecchio continente. Obiettivo primario è sensibilizzare l’opinione pubblica sul tema dei rifiuti in mare che, secondo dati diffusi nel 2016 da Legambiente, sono per il 97% in plastica e causano danni enormi, spesso sottovalutati, agli ecosistemi acquatici.

Gambe e polmoni coinvolti in prima persona sono quelli di Roberto Cavallo, Presidente di AICA (Associazione Internazionale di Comunicazione Ambientale, promotrice dell’evento insieme al Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare) e divulgatore ambientale che, in una corsa virtuosa, segnerà il percorso lungo il quale si svolgerà l’azione di raccolta. Cavallo non sarà peraltro il solo a indossare le scarpe da running: sarà bensì accompagnato da altri protagonisti, campioni e testimonial che si uniranno a lui nell’impresa.

Nei sette Comuni in cui “Keep Clean and Run” farà tappa, la popolazione intera sarà d’altra parte invitata a partecipare a un evento di pulizia del territorio e a un incontro-dibattito, durante il quale verranno presentati i propositi dell’iniziativa e la campagna europea.

“L’evento si incentra sugli eco-sistemi montano e marino perché oltre il 70% dell’inquinamento dei mari ha origine nell’entroterra” ha dichiarato lo stesso Cavallo durante la presentazione romana dell’evento. In questo modo, “oltre alla raccolta, coinvolgendo istituzioni, cittadini e scuole, daremo risalto alle filiere virtuose di gestione e trattamento dei rifiuti”.

Novità centrale dell’edizione 2017 sarà la realizzazione di un documentario a firma del regista italiano Mimmo Calopresti. Il film racconterà, con tutta l’efficacia che le immagini sanno fornire, le gioie, le fatiche e il messaggio di fondo dell’eco-trail.

“Quando si parla di sensibilizzazione ambientale, così come quando si gira un documentario, sono convinto che sia necessario vivere i posti di cui si parla. Bisogna mettere i piedi per terra, incontrare le persone, soprattutto i giovani” ha affermato il regista, commentando il progetto. “Keep Clean and Run è un’iniziativa bella e utile, perché quando si pensa di cambiare il mondo, bisogna mettersi in moto. Io vengo dalla Calabria, conosco bene il Sud e conosco i suoi problemi ambientali. Però c’è fermento, i giovani vogliono produrre un cambiamento. Keep Clean and Run sarà l’occasione per incontrare questo fermento e dargli voce”. Con tutto il fiato a disposizione.

You may also like...

Iscriviti alla Newsletter!

Iscriviti per non perdere le news di Nonsoloambiente!